Che Estate, questa estate!

Che estate, quella appena trascorsa , per merito del calciomercato, si intende, quando penne di altissimo livello, ma anche quelle di livello mediocre e con loro i "riportisti" del copia e incolla, scrivevano i nomi dei calciatori,accostati al Napoli, che solo a nominarli si vince uno scudetto e si rischia di approdare in finale di Champions League; 

Che fessi che siamo stati, o forse no?! “abbiamo Benitez in panchina”, dicevamo, e ancora “vedrai, si farà rispettare” e chiosavamo, mentre discutevamo con i nostri amici  “è lui che fa il calciomercato, se non gli torna qualcosa farà le sue dimostranze”, insomma ci credevamo proprio; infondo, diciamoci la verità il famoso salto di qualità era alla portata, sembrava fosse necessario l’acquisto di tre o quattro pedine, due di assoluto livello e due comprimari,a sentire i tecnici e a vedere i bilanci la spesa sembrava sostenibile.

Poi l’avvicinarsi del preliminare di Champions, non una partita facile a dispetto della fascia e delle potenziali rivali, quando mai (aggiungerei…), con gli uomini mercato del Napoli,attivi e top buyer da 100.000 feedbak abili a vendere tutto ciò che restava del Napoli Mazzarriano, mentre il mercato in entrata restava fermo (feed negativo, pollice verso… fate voi!) con un ulteriore occhio alle cessioni, ed eccoci ad affrontare il preliminare con due uomini, fino ad ieri titolarissimi, segregati in panchina, nessuno ce lo ha detto mai, ma di fianco alla panchina erano pronte le valigie di Inler e Zuniga, che al passaggio del turno sarebbero stati ceduti anche loro, (se come no) e invece accade quello che noi tifosi non avremmo mai voluto accadesse (manco il presidente, bisogna essere onesti, la mancanza di fondi per i cinepanettoni si farà sentire): Il Napoli estromesso dalla Champions, morale sotto le scarpe,forse anche six feet under.

 

Mercato del Napoli finito, qualcuno dirà che la squadra si sia indebolita, questo non lo possiamo dire ora, è doveroso aspettare ancora qualche partita per valutare gli acquisti che per ora non danno nulla in qualità con apporto quasi nullo, però a questo punto è lecito domandarsi: chissà che quello che stiamo vedendo ora, non certo un avvio di campionato all’altezza,possiamo dircelo tranquillamente, non sia altro che la diretta conseguenza di quanto successo o non successo, fate voi,in estate!? Come disse quello, ai posteri l’ardua sentenza.